Violazioni del diritto d’autore online: sono gli introiti pubblicitari la principale fonte di guadagno dei siti pirata

Violazioni del diritto d’autore online: sono gli introiti pubblicitari la principale fonte di guadagno dei siti pirata

Violazioni del diritto d’autore online: sono gli introiti pubblicitari la principale fonte di guadagno dei siti pirata

Da uno studio effettuato in Gran Bretagna è emersa la conferma che nei più importanti paesi europei (Germania, Spagna, Francia, Italia e Regno Unito) sono gli introiti pubblicitari a rappresentare il business più grande e che consente ai gestori lauti quanto indebiti guadagni.

Lo studio ha preso le mosse da un campione di 622 siti operanti a vario livello in violazione della legge sul diritto d’autore ed è risultato che 550 di questi siti ospitano pubblicità, 142 incoraggiano qualche tipo di pagamento, mentre sono 122 i siti che guadagnano con entrambe le modalità.

Solo 52 siti operano senza il supporto di pubblicità o transazioni con gli utenti, quindi in definitiva il 91,6 per cento dei siti presi in esame può contare su almeno una fonte di guadagno.

All’interno del campione sono poi stati selezionati i 250 più popolari in termini di accessi. Tra questi la pubblicità, nelle varie forme che può assumere online, risulta la fonte di sostentamento prevalente, mentre solo una piccola parte dei siti si propone a pagamento, senza il supporto della pubblicità.

Cit. Marche e Brevetti Web