secondo la Cassazione non c’è contraffazione del marchio “Valentino” da parte di un marchio successivo e similare ma distinguibile

secondo la Cassazione non c’è contraffazione del marchio “Valentino” da parte di un marchio successivo e similare ma distinguibile

20 Febbraio 2015

secondo la Cassazione non c’è contraffazione del marchio “Valentino” da parte di un marchio successivo e similare ma distinguibile

Con sentenza n. 3118 del 17 febbraio 2015, la Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso proposto dalla Valentino s.p.a. nei confronti della Florence Fashione Jersey Limited, non riconoscendo la contraffazione del marchio Valentino perché il marchio successivo utilizzato per contraddistinguere analoghi prodotti, sebbene simile, è datato di capacità distintiva e, pertanto, non è confondibile.

Cit. Marchi e Brevetti Web