Patent Box e Legge di Stabilità 2015: marchi e brevetti detassati

Patent Box e Legge di Stabilità 2015: marchi e brevetti detassati

20 Gennaio 2015

Patent Box e Legge di Stabilità 2015: marchi e brevetti detassati

Il Patent Box è un pacchetto di aiuti per le aziende ampiamente diffuso in Europa e che consente alle aziende di avere una riduzione del 50% dell’imposta sul reddito (per gli anni 2015 e 2016, rispettivamente del 30% e 40%) derivante dallo sfruttamento dei diritti di proprietà industriale.

Il Governo ha comunicato che con la Legge di Stabilità 2015 è previsto anche in Italia un regime agevolato avente ad oggetto lo sfruttamento e l’investimento nei titoli di proprietà industriale (principalmente, ma non unicamente, marchi e brevetti).

Il Patent Box è un strumento di sostegno a favore delle aziende che promuovono e investono nei brevetti, nell’innovazione e nella proprietà industriale e interessa società ed enti con o senza personalità giuridica.

L’agevolazione può riguardare anche imprese con sede all’estero (ad esempio, aziende che abbiano una filiale stabilita nel nostro paese: in tal caso occorre dimostrare che il brevetto sia effettivamente utilizzato in Italia).

L’opzione del Patent Box ha la durata di 5 cinque esercizi sociali ed è irrevocabile.

Ulteriore condizione per usufruire del Patent Box è il fatto che i soggetti beneficiari svolgano attività di ricerca e sviluppo, anche mediante contratti di ricerca stipulati con università o enti equiparati.

La detassazione riguarderà anche le plusvalenze derivanti dalla cessione di tali beni immateriali a condizione che il 90% del corrispettivo incassato sia reinvestito entro 2 anni in attività di ricerca e sviluppo.