La WIPO pubblica il suo annuale “World Intellectual Property Indicators”

La WIPO pubblica il suo annuale “World Intellectual Property Indicators”

La WIPO pubblica il suo annuale “World Intellectual Property Indicators”

Il rapporto del 2014 riguarda le richieste di deposito e le registrazioni del 2013 per brevetti, modelli di utilità, marchi, disegni e modelli industriali, microrganismi e varietà vegetali e si basa su dati provenienti da uffici di proprietà intellettuale nazionale e regionale, dalla WIPO e dalla Banca Mondiale.

Nel 2013 i depositi di brevetti sono cresciuti del 9% nel mondo.
La Cina traina più che mai questa crescita con oltre il 25% del totale.

Anche gli USA hanno visto un incremento delle registrazioni di brevetti di circa il 5%, mentre Europa (EPO) e Giappone hanno registrato dei cali rispettivamente dei cali dello 0,4% e di ben il 4%.

Nel 2013 i depositi di marchi sono cresciuti del 6% nel mondo, con un tasso di crescita simile a quello del 2012.
La Cina ha visto ancora una volta la crescita più rapida, circa il 14%, seguita da vicino dagli Stati Uniti con il 13%, mentre l’UAMI ha avuto una crescita più modesta con un 3,6%.

Dati significativi provengono dalle domande di design industriale che, dopo una ventennale crescita addirittura a due cifre nel biennio 2010-2012, hanno di fatto rallentato notevolmente nel 2013 con un deludente 1,7% di crescita nel rispetto all’anno precedente, a causa soprattutto del brusco calo cinese dove la crescita è passata dal 16% del 2012 ad un deludente 2,5% nel 2013.

Cit. Marchi & Brevetti Web